Neanche stavolta la modella di origini armene ha avuto scampo di fronte alla brutalità del mondo dei social. Si chiama Armine Harutyuunyan e ha fatto parlare di sé dal momento in cui è stata scelta come modella per Gucci, il famoso brand internazionale. La giovane non rispetta i classici standard di bellezza, quindi da molti è stata etichettata come brutta, non idonea a svolgere un ruolo del genere. Ma lei è andata avanti e ha superato anche questo, con un sorriso sul volto e sempre credendo in sé stessa, ma del resto questo l’ha portata a essere selezionata da Gucci.

Ma perché è entrata di nuovo nel mirino degli haters? Ebbene, stavolta oltre a fare commenti sul suo aspetto fisico, è stata anche denominata fascista: su Instagram ha pubblicato una foto con il braccio destro alzato. La didascalia dice “ave sunstroke!”, un modo ironico per salutare il sole, che violentemente colpisce la città di Roma, dove è stata scattata la foto. I commentatori furiosi non si sono lasciato sfuggire questa occasione per commentare con parole cariche di odio, asserendo che la modella fosse fascista. Quello che doveva essere un semplice gesto giocoso, si è trasformato in poco tempo nel simbolo di uno dei periodi più bui della nostra storia.

E pensare che, per evitare fraintendimenti, la modella ha scritto “caesar” sulla stessa foto. Per fortuna non tutti l’hanno presa allo stesso modo, infatti alcuni hanno commentato positivamente asserendo che chiaramente non si tratta di un saluto fascista. Osservando la posizione della modella da altre angolazioni si può vedere che il suo gesto è del tutto innocuo e spensierato. Ma in questi casi si sa che, chi commenta in maniera aggressiva e maliziosa, lo fa tanto per attirare l’attenzione, e ancora una volta gli hater sono stati smentiti.