Un rituale macabro che potrebbe essere associato a cerimonie esoteriche o sataniche, che prevede il massacro di animali in maniera violenta. È accaduto in Francia, in alcuni allevamenti equini, dove i proprietari hanno potuto osservare che alcuni esemplari sono stati crudelmente massacrati. Sui loro corpi sono state ritrovate delle ferite inflitte con dei coltelli o degli strumenti taglienti, ma ancora non si conoscono le cause che possono aver guidato i carnefici. Probabilmente dietro c’è un rituale satanico, o una banale sfida tra ragazzi, o ancora una sfida lanciata sul web, queste sono le ipotesi che stanno formulando i proprietari degli allevamenti.

Inizialmente costoro non avevano capito di cosa si trattasse, convinti che data la stranezza di quanto accadeva, fosse un episodio isolato. Poi, quando gli attacchi si sono ripetuti con le stesse modalità, è nato il sospetto, gli allevatori hanno cominciato a pensare che potesse esserci un preciso pattern, un piano d’azione. In Francia è stato trovato negli ultimi giorni un puledro di appena 18 mesi, massacrato senza alcuna pietà, nonostante fosse molto giovane. Non è servito questo a impietosire gli autori del terribile gesto, che gli hanno lasciato diversi tagli sul fianco. Nel corso di uno di questi attacchi uno dei proprietari terrieri è intervenuto, rischiando però in tal modo la vita.

Quest’ultimo è stato costretto a correre in ospedale dopo aver riportato una brutta ferita da taglio, mentre cercava di difendere il proprio territorio. Per fortuna è riuscito a cavarsela, ma quel che gli è accaduto ha sfiorato la tragedia; al momento sono in corso le indagini per risalire ai colpevoli. Attacchi del genere, ai danni di pony e cavalli, non sono di certo una novità, infatti si sono verificati negli scorsi anni anche in Belgio e in Germania: tuttavia non è mai stato chiarito il motivo, né il responsabile.