Un mare infestato di meduse, non come siamo abituati a vederne in Italia. In Ucraina, precisamente nel Mar d’Azov, le meduse sono innumerevoli, sono molte di più di quante ne siano state viste nel nostro paese. Alcuni turisti hanno girato un video che in poche ore è divenuto virale, in cui fanno kayak, o almeno provano a farlo, in un mare inospitale. Le meduse sono tantissime e dense, tanto che sembra di nuotare in un mare di gelatina, ed è molto difficile remare. I turisti infatti, non riescono a progredire e cercano in tutti i modi di non fare danni, di non uccidere le meduse, anche se è molto difficile visto il numero.

Ma come mai si è verificato un fenomeno del genere? Ebbene, a spiegare il fenomeno ci sono gli esperti, per la precisione il vicedirettore dell’Istituto di ricerca per la pesca e l’ecologia marina. Ha spiegato che il fenomeno non è del tutto ordinario, dal momento che quest’anno l’acqua è più salata, quindi le meduse si addensano dando luogo a fenomeni come questo. C’è un vero e proprio aumento del numero delle meduse, l’intera popolazione negli ultimi tempi è cresciuta notevolmente. Le immagini sono sconcertanti, le persone a bordo dell’imbarcazione sono letteralmente immobilizzate in mezzo al mare e sono costrette a fare molta attenzione per non uccidere le meduse.

Inoltre, sulle rive dello stesso mare, ci sono centinaia e centinaia di meduse spiaggiate, che purtroppo, trovandosi fuori dall’acqua, non hanno alcuna speranza di sopravvivere. Nonostante i cittadini provino a salvarne quante più possibile gettandole nuovamente in mare, il loro numero è troppo elevato per metterle tutte in sicurezza. Fortunatamente la specie di meduse in questione è poco urticante per l’uomo e non causa lo stesso bruciore delle meduse a cui noi siamo abituati.