I cani hanno bisogno di uscire e di stare in contatto con la natura e il mondo che li circonda. Ecco perché in Germania è in arrivo una nuova legge che tutela il benessere degli animali domestici, legge che dovrebbe entrare in vigore l’anno prossimo. È stata la ministra dell’agricoltura Julia Klockner a fare la proposta, che da molti è stata considerata eccessiva o addirittura ridicola. La legge prevede che tutti coloro che sono in possesso di un cane siano tenuti a portarlo a spasso all’aperto almeno due volte al giorno. Spesso infatti, trattandosi di animali domestici, vengono lasciati fra le mura domestiche per lunghi periodi, cosa che non contribuisce al loro benessere.

In vista degli ultimi studi fatti a riguardo, la ministra dell’agricoltura ha deciso di fare qualcosa, concedendo agli amici a quattro zampe l’occasione di riscoprire la natura. Il provvedimento può sembrare esagerato, ma non se si pensa a tutti quei cani che vengono lasciati da soli per lunghi periodi, rinchiusi fra quattro mura. Ecco una tendenza che verrà contrastata con il divieto assoluto di lasciare il proprio animale a casa e assentarsi per lunghi periodi. Il cane infatti, non è un giocattolo o un peluche, come ha sottolineato Klockner, quindi non bisogna comportarsi come se non si trattasse di esseri viventi e sensienti.

Non tutti sono d’accordo con la legge in arrivo, specialmente gli oppositori politici di Julia Klockner, che ritengono la legge non necessaria, se non addirittura ridicola. La ministra inoltre intende proibire la pessima abitudine che hanno molti di legare il proprio amico a quattro zampe a una catena. O ancora quella di tenerlo al guinzaglio per molto tempo: si tratta di pratiche che causano molte e grandi sofferenze al cane e che fin troppo spesso vengono ignorate dai proprietari.