Il cane è il migliore amico dell’uomo a partire dalla più tenera età: i bambini cresciuti in compagnia di un animale domestico riscontrano notevoli benefici psicofisici. Ma non sono gli unici, infatti anche gli animali risultano particolarmente appagati dal contatto con i piccoli. La storia che stiamo per raccontarvi ha dell’incredibile, vede come protagonisti un golden retriever, un cane di media taglia, e un bimbo in pannolino. Il golden retriever è un tipo di cane “da famiglia”, in quanto rispecchia tutte le qualità è  sicuro ed è un gran giocherellone. La vicenda si è verificata negli Stati Uniti, non è chiaro il luogo preciso dell’avvenimento ma si vede chiaramente la stanza di casa con la lavatrice.

Fuori c’era un violento temporale, il cucciolo di golden retriever era molto spaventato: per tale ragione ha cercato un posto all’interno dell’abitazione che fosse sicuro. E lo ha trovato proprio nella lavanderia, dove non si sentivano i rumori del temporale; improvvisamente si sono perse le tracce del cagnolone di famiglia che, per quanto grosso, era molto buono d’animo e decisamente spaventato. A trovarlo è stato il piccolo di casa, un bambino di poco più di un anno, con ancora il pannolino indosso: quando ha realizzato che il suo miglior amico era terrorizzato si è subito avvicinato.

Il cucciolo era rannicchiato, accanto alla lavatrice, il suo sguardo lasciava trasparire le sue emozioni, prevalentemente la sua paura. Allora il bimbo, nel tentativo di tranquillizzarlo e rasserenarlo lo ha abbracciato, ha cominciato a coccolarlo. E come avrebbe potuto il cane resistere alle coccole di un piccolo aiutante che, nonostante l’età ha dimostrato tanto coraggio? È bastato poco tempo, qualche minuto perché il cane smettesse di tremare, a dimostrazione che la rassicurazione del suo piccolo padroncino ha funzionato. A volte i gesti più importanti arrivano da chi meno immaginiamo!