Si chiama la spiaggia degli esami, almeno così è stata ribattezzata la località in cui le oltre 200mila persone in Afghanistan si sono recate per sostenere gli esami di ammissione nella locale università. Le foto hanno fatto il giro del web dato che, vista la situazione alquanto inusuale dovuta al covid, le prove di ingresso devono essere sostenute in maniera diversa dal solito. Non più aule affollate, bensì una spiaggia sulla quale si sono distribuiti in maniera omogenea centinaia di migliaia di studenti e studentesse. Immagini molto toccanti, provengono direttamente dalla provincia del Daikundi e sono diventate iconiche, date le condizioni molto particolari.

Nonostante il sole, nonostante le alte temperature della stagione estive, gli studenti non hanno lasciato che qualcosa li fermasse, anzi si sono adattati alla grande alle condizioni estreme. Fra loro ci sono molte donne, che intendono avere accesso all’università e quindi all’istruzione, nonostante tutto; si sono presentate in spiaggia coperte dalla testa ai piedi, come la tradizione locale impone, per sostenere l’esame. Inoltre, molte di loro pur essendo giovanissime sono mamme e, non potendo lasciare i propri pargoli da nessun’altra parte, sono state costrette a portarli con loro. Quindi nelle immagini si possono ben vedere delle donne con in braccio i propri bambini, delle donne che non sono state fermate neppure dalla maternità, tanto meno dalla pandemia.

Inoltre, visto che ancora c’è il pericolo covid ed è reale, tutti gli studenti sono stati disposti secondo un’organizzazione ben precisa. Ognuno ha la sua postazione e sono state rispettate le norme di sicurezza, infatti le distanze fra una persona e l’altra sono abbondanti, superando il metro. La voglia di studiare e di avere un futuro ha sicuramente avuto la meglio su tutti gli ostacoli che si sono imposti lungo la strada di questi giovani studenti, il cui sogno è quello di entrare in università.