Come ringraziare tutti coloro che durante la pandemia hanno rinunciato al calore della propria casa e alla compagnia della propria famiglia per aiutare il prossimo? Ebbene, dato che siamo in estate non c’è nulla di più bello e meritato di una vacanza, in una località di mare. È proprio quello che è accaduto a Ibiza, ma non solo: un’organizzazione comunitaria, la Together for Healtcare Heroes, ha deciso di mettere completamente a disposizione di coloro che sono stati definiti eroi della salute degli alloggi. Quindi, tutti i medici e gli infermieri che hanno prestato soccorso durante l’emergenza, potranno fare domanda per trascorrere le vacanze estive in una fantastica località a Ibiza.

Si tratta di un modo per dire grazie, ma anche per festeggiare in un certo senso, dal momento che, almeno per ora le cose vanno meglio e, chi ha lavorato affinché ciò accadesse va premiato. Ibiza non è l’unico luogo in cui è stata lanciata l’iniziativa, anzi, pare che oramai vada di moda e sono sempre di più le associazioni che così intendono dire grazie. Stanno venendo fuori anche in Italia e in altri paesi delle iniziative del genere, per ringraziare dell’aiuto prestato durante la pandemia, aiuto fornito in modo volontario e senza nulla in cambio.

 Le parole dei portavoce dell’associazione sono state molto toccanti, il loro è un gesto sincero e stanno cercando di ampliare le destinazioni messe a disposizione di medici e infermieri. In Italia invece, un’idea simile è quella che si è avuta in Val di Sole, dove sono stati offerti degli alloggi a tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato durante la pandemia. La Val di Sole è una bellissima località situata in Trentino Alto Adige, che offre dei panorami mozzafiato, in cui si può avere un soggiorno immerso nel verde, essendo circondati da pace e tranquillità.