Ha costretto i suoi animali a indicibili sofferenze, eppure, quando è stato fermato dalle forze dell’ordine sembrava tutt’altro che pentito. Stiamo parlando di un ragazzo inglese di 35 anni, si chiama Michael Warren ed è stato condannato a 7 mesi di carcere per le condizioni in cui teneva i suoi cani, due esemplari di pastore tedesco. In più, non potrà avere altri animali per i prossimi 10 anni: basti questo a farci capire quanto dovevano essere gravi le condizioni degli animali quando sono stati trovati da un’associazione di volontariato che opera su tutto il territorio inglese. Uno dei due, Bolt, era già morto e i medici non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Quanto all’altro, stava per morire di fame, ma grazie all’intervento tempestivo degli operatori è stato salvato appena in tempo. I due cani erano tenuti prigionieri all’interno di una stanza, un piccolo spazio pieno di feci e immondizia che non è mai stato pulito. Inoltre, i due avevano delle minime quantità di cibo e acqua, sufficienti a malapena per uno di loro; ecco perché gli stessi ispettori che sono intervenuti nel loro ritrovamento sono rimasti inorriditi davanti alla scena. Le stesse immagini mostrate dalle forze dell’ordine erano alquanto spaventose, tanto da essere definite terrificanti dagli stessi agenti.

Si chiama Panther il cane che è sopravvissuto e che è stato salvato in extremis dai volontari. Costoro lo hanno portato in un luogo sicuro, dove ci saranno persone a prendersi cura di lui; ci vorrà un po’ di tempo, dal momento che è denutrito e disidratato. Infatti è stato pesato e misura appena 17 kg, una misura decisamente inferiore alla media e molto pericolosa per un cane della sua razza e della sua età. Per fortuna ora avrà tutto il tempo e l’amore necessari per rimettersi in sesto.