La pandemia colpisce ancora, e su tutti i livelli, anche le celebrità, che non sono affatto escluse dal disagio che tutti stiamo vivendo. A suscitare l’interesse dei media oggi è Robert De Niro, il noto attore che, a motivo della quarantena rischia di ritrovarsi in bancarotta. Come se non bastasse, ai problemi finanziari si aggiungono quelli personali con la moglie, Grace Hightower, dalla quale ha divorziato nel 2018. Costei, senza alcuna pietà, ha trascinato il marito in tribunale, dal momento che ha visto una drastica riduzione del massimale della sua carta di credito – si tratta comunque di somme che “noi comuni mortali” diremmo molto elevate.

De Niro ha perso vari milioni di dollari, dal momento che le sue attività, sia quelle legate alla ristorazione e sia quelle legate alla recitazione, sono rimaste tutte bloccate. La pandemia infatti ha immobilizzato varie catene di ristoranti e, l’impossibilità di mangiare fuori ha determinato delle gravi perdite economiche per i proprietari e i gestori delle attività. Ora, la situazione dei due ex coniugi è emblematica, può dimostrare in che modo una crisi mondiale vada a colpire anche coloro che fino a poco fa erano intoccabili. La relazione fra i due è cominciata negli anni ’90, e non è mai stata particolarmente serena.

Gli avvocati di De Niro sostengono che dietro i finanziamenti ridotti alla moglie vi sia una reale situazione di difficoltà finanziaria; tuttavia, dall’altra parte, vi è una mancanza di fiducia in tal senso, e la moglie non vuole saperne di quelle che lei ritiene scuse. Infatti, sono stati i suoi avvocati ad affermare che la pandemia non è altro che una scusa usata dall’attore per tagliare i fondi dovuti all’ex moglie. Sicuramente nei giorni avvenire ci saranno interessanti sviluppi e potremo sapere se l’attore andrà davvero in bancarotta a motivo del covid.