Una splendida vacanza a Vieste: solo che, non sarà necessario pagare l’affitto, almeno non nel classico modo, tramite una somma di denaro. Anzi, il metodo di pagamento sarà esso stesso parte della vacanza, dal momento che consiste nell’occuparsi dei cani senza famiglia del posto. Grazie al progetto “Zero cani in canile” infatti, quest’anno sarà possibile prendersi cura dei cani randagi di Vieste, e in cambio avere la possibilità di soggiornare sul posto. Già sono state fatte le prime domande per partecipare a questa bellissima iniziativa, riservata agli esperti del settore, ovvero gli educatori cinofili oppure coloro che hanno lavorato in canile, avendo maturato una certa esperienza nel corso degli anni.

Il compito di questi operatori sarà molto semplice, dovranno accudire i cani, portarli a spasso e dar loro da mangiare per un numero di ore giornaliero prestabilito. Niente male, considerando che, per un appassionato di animali è un piacere svolgere questo lavoro. L’associazione e tutti coloro che hanno portato alla realizzazione di questo progetto, in cambio dell’aiuto offerto metteranno a disposizione una stanza matrimoniale della quale potranno usufruire, al massimo, due persone. In casa ci saranno, ovviamente, degli spazi comuni, i quali saranno condivisi con alcuni responsabili delle associazioni organizzatrici.

Questa idea è un bellissimo modo per mettere insieme l’utile e il dilettevole, e la partecipazione da parte di persone amanti degli animali di tutta la penisola è ampia. C’è ancora tempo per fare domanda, ma l’iniziativa è stata accolta con grande entusiasmo da parte di tutti gli appassionati di animali, tutti coloro che hanno speso anni della propria vita dedicandoli a questi meravigliosi animali. Anche la Lega Nazionale del Cane ha partecipato: ci sono circa 150 cani di cui prendersi cura, non sarà una passeggiata e ci saranno importanti responsabilità, ma sarà un’esperienza degna di essere vissuta.