Da rapper a Presidente degli Stati Uniti, ve lo sareste mai aspettato? Il noto cantante Kanye West, secondo quanto dichiarato da lui stesso infatti, è in corsa per le prossime elezioni, ha scritto un tweet a riguardo e sembra essere molto convinto delle sue parole. Le idee e le posizioni politiche del rapper ad oggi non sono comprese da tutti, infatti fino a poco tempo fa ha mostrato tutto il suo sostegno nei confronti dell’attuale Presidente Donald Trump, facendo riferimento al suo slogan noto in tutto il mondo, make America great again! E ora, da quel che scrive vuole realizzare la promessa dell’America unita sotto la benedizione di Dio.

Negli ultimi mesi il cantante si è allontanato dalla politica per poi riavvicinarsi in maniera del tutto inaspettata con l’annuncio della sua candidatura. Ancora non è stato compreso se si tratti di una provocazione, di una bravata, o se il rapper faccia sul serio. Ad ogni modo, gli ultimi avvenimenti lo hanno scosso parecchio, come è accaduto con il resto della nazione: ci riferiamo all’omicidio di George Floyd, che ha scatenato una serie di proteste in tutti gli Stati Uniti. Kanye West ha partecipato attivamente incoraggiando le proteste e fomentando il movimento Black Lives Matter, ma non solo.

Ha voluto dimostrare tutta la sua vicinanza alla famiglia della vittima, facendo una donazione corrispondente a ben due milioni di dollari a Gianna Floyd, la figlia di George. Con tali fondi la giovane potrà finanziarsi il college, e con questo bellissimo gesto il cantante ha voluto mostrare a lei e al resto della famiglia quanto ci tiene al tema. Anche se, in passato aveva fatto delle affermazioni alquanto controverse, dicendo che la comunità afroamericana persevera nella schiavitù, in un certo senso non volendo uscire da tale condizione. Si tratta di una schiavitù mentale, disse all’epoca, lasciando al pubblico l’interpretazione.