Il covid non ci ha ancora abbandonato e, anche se molti cittadini stanno agendo in maniera francamente irresponsabili, non dimentichiamo a cosa siamo andati incontro. A raccontare la sua esperienza c’è la nota conduttrice Maria De Filippi, che dopo settimane dalla fine della quarantena ha rilasciato un’intervista alla nota testata “Oggi. Per lei infatti, come per molti altri che lavorano nel mondo dello spettacolo, non è stato per nulla facile adattarsi alle nuove norme. Soprattutto in virtù del fatto che, a motivo del lavoro, non ha potuto fare a meno di venire a contatto con un gran numero di persone, ogni volta con la paura di essersi contagiata.

Paura più che giustificata, dal momento che i numeri stanno risalendo; infatti la presentatrice, in accordo con quel che sta succedendo ha detto delle parole molto sagge. Oramai dobbiamo imparare a convivere con il virus, senza abbassare la guardia pensando che il peggio sia passato. È dunque questione di modo di pensare, che prevede un ragionevole distanziamento sociale e ovviamente le varie precauzioni che vanno prese per evitare il contagio, come l’uso della mascherina e dei guanti. Non è un gran sacrificio, considerando gli avvenimenti della scorsa primavera; la De Filippi ha inoltre raccontato i suoi sentimenti.

In particolare, si è detta terrorizzata: così ha affrontato la pandemia, con tanto di guanti e amuchina, con la paura che non l’abbandonava, giorno dopo giorno. In borsa aveva addirittura il saturimetro, per monitorare in maniera costante le sue condizioni in vari momenti della giornata. Non solo, la presentatrice ha anche affermato di aver fatto almeno sei test sierologici, tanta è stata la paura di essere contagiata. Ecco perché ha voluto concludere esortando i suoi fan e in generale i cittadini alla prudenza, dal momento che, anche se può sembrare diversamente, la pandemia non è ancora finita.