Pet therapy: la terapia all’avanguardia, senza farmaci ma con un aiuto molto più efficace, ovvero i nostri amici a quattro zampe. Finalmente diventa una specializzazione, e non solo qualcosa di generico, ma saranno addestrati quelli che diventeranno i futuri operatori per poter lavorare al bene comune grazie all’aiuto degli animali. La proposta è stata messa in atto a Varese, dove è divenuta realtà grazie a un apposito corso che permetterà a chi vuole, di avvicinarsi a questo magnifico mondo. I livelli sono stratificati in base alle proprie competenze, con dei rami specifici quali le professioni sanitarie e la medicina veterinaria, ma per i meno esperti ci sono corsi propedeutici per muovere i primi passi e cominciare a conoscere la Pet Therapy.

Ma perché è così importante? Ebbene, basti pensare a tutti quei campi in cui un “semplice” cane può rivelarsi un vero e proprio salvavita. Non solo gli ospedali e le case di cura, ma anche le carceri e tutte quelle strutture i cui residenti hanno bisogno di compagnia e necessitano di una certa assistenza psicologica. Spesso infatti è stato notato che dove non arriva la classica medicina arriva un animale, uno strumento che da molti è sottovalutato ma che invece è potentissimo. È ampiamente dimostrato che l’affetto di un animale provoca non solo un benessere psicofisico, ma può essere considerato una terapia a tutti gli effetti.

È un campo relativamente nuovo e tutto da esplorare, ma per ora sta già dando grandi risultati; c’è da specificare che non si tratta mai di un lavoro individuale, ma di un lavoro di squadra. Soprattutto nei casi più complicati infatti, c’è un intero team con membri specializzati in più materie, in modo da garantire un approccio globale. I nostri amici a quattro zampe non smettono mai di stupirci positivamente!