Abbandonati per strada a pochi giorni di vita: queste le sorti di alcuni cuccioli che sono stati ritrovati in maniera del tutto fortuita da alcuni agenti della Polizia Stradale. Gli agenti si trovavano nelle vicinanze per puro caso, quando sono capitati sulla strada dei piccoli ai quali hanno salvato la vita. Hanno notato, nella piazzola di sosta, che c’era qualcosa di insolito: un sacchetto bianco che si muoveva. Poco distanti, c’erano tre cuccioli che, secondo le autorità, potevano essere nati da pochissimi giorni e sono stati abbandonati, dopo essere stati strappati alle cure della madre nel momento in cui ne avevano maggiormente bisogno.

Dopo aver visto i movimenti sospetti nella piazzola di sosta della Strada Statale 79, gli agenti della Polizia Stradale, senza pensarci troppo hanno prelevato i cuccioli e li hanno portati al sicuro. Gli animali sono stati abbandonati da qualcuno che si trovava di passaggio lungo la strada, ma i colpevoli di tale atto crudele non sono stati ancora individuati. Due dei cuccioli erano ancora chiusi all’interno del sacchetto di plastica, infatti le speranze per loro erano molto scarse e, quando gli agenti hanno realizzato che erano ancora vivi sono rimasti notevolmente sorpresi, dato che i piccoli sono rimasti chiusi senza ossigeno per parecchio tempo.

I cuccioli sono stati affidati alle cure dei medici della Asl di Rieti, che si sono occupati della riabilitazione dei piccoli e si sono accertati del fatto che non avessero riportato lesioni maggiori. Gli operatori sono rimasti sorpresi e sconvolti dal ritrovamento di cuccioli così piccoli e fragili; è stata ribadita ancora una volta l’importanza di assistere i cuccioli soprattutto nei momenti immediatamente dopo la nascita. Nonostante gli abbandoni siano in continuo aumento, in special modo dopo la quarantena, per fortuna ci sono dei benefattori che, agendo in base alla propria coscienza, salvano delle vite.