Maltrattava gli animali e usava violenza nel cortile della propria casa: una tragica storia che si è verificata in provincia di Potenza, dove un uomo è stato denunciato. Quel che è accaduto ha dell’assurdo, infatti l’uomo era il protagonista di un video che è venuto all’attenzione delle forze dell’ordine e che mostrava chiaramente i maltrattamenti. C’erano alcuni cani chiusi in un recinto, quattro esemplari di cui un meticcio e tre cani da caccia; il video mostrava chiaramente l’uomo che prendeva a calci i cani, percuotendoli numerose volte con un bastone, provocando loro delle dolorose lesioni. Dopo aver visionato il filmato gli agenti sono riusciti a risalire all’identità del responsabile e hanno effettuato un controllo nella sua abitazione.

Quel che hanno trovato corrispondeva a quanto visto prima nel video, i cani erano effettivamente rinchiusi in un recinto e riportavano le ferite dovute agli innumerevoli maltrattamenti. Per molti purtroppo episodi del genere rappresentano la quotidianità, tanto da moltiplicarsi giorno dopo giorno. Gli agenti delle forze dell’ordine sono intervenuti sul posto con l’ausilio dei veterinari locali, che hanno potuto constatare lo stato di salute dei cani. Non solo questi animali erano sottoposti a continui maltrattamenti, a vessazioni giornaliere, ma non erano neppure a norma.

Infatti nessuno di loro era provvisto del microchip che la legge prevede per la registrazione degli animali domestici. L’uomo responsabile delle vili azioni che hanno avuto luogo nell’abitazione in provincia di Potenza, per la precisione a Terranova, è stato denunciato per maltrattamenti. Non solo questo però, l’uomo ha dovuto anche pagare una salata sanzione amministrativa, dal momento che ai maltrattamenti si è aggiunto il fatto che i cani non erano provvisti di chip. I cani ora sono stati messi in salvo, sono stati portati nel vicino canile di Latronico, dove saranno finalmente accolti in un ambiente privo di violenza.