Avrebbe dovuto partorire pochi giorni fa quelli che erano sei cuccioli di cigno; la mamma aveva deposto sei uova infatti, ma sono state distrutte senza alcun motivo da un gruppo di vandali. Si tratta di giovani adolescenti che, per motivi che non sono chiari, hanno deciso di giocare con le uova dei piccoli, che avrebbero dovuto schiudersi nel giro di giorni. Si trovavano in prossimità della riva del fiume e i ragazzi si sono divertiti a lanciare dei sassi e dei mattoni contro le uova. Ne sono rimaste tre integre, ma purtroppo non tutti i piccoli sono sopravvissuti, non ce l’hanno fatta.

È stato il giovane Michael a documentare i fatti, un ragazzo che ha preso a cuore la vicenda; il tutto è accaduto a Manchester, lungo le sponde di un fiume. Alcuni testimoni hanno osservato tutta la scena raccapricciante: i giovani che si avvicinavano all’acqua e che cominciavano a lanciare selvaggiamente delle pietre fino a rompere le uova. Ha assistito all’intera storia fino ad accertarsi della nascita dei piccoli cigni. Ha cercato per quanto poteva, di mettere in salvo le uova, ma alla fine di questa triste vicenda solo un piccolo cigno è venuto alla luce, solo e senza fratelli.

Sono state 12 settimane di monitoraggio da parte di Michael, che ha collaborato con un’associazione che si occupa della tutela e della protezione della fauna selvatica. I responsabili di questo terribile atto vandalico purtroppo non sono ancora stati identificati, tutte le informazioni sono confuse e imprecise. Quel che si sa è che si tratta di un gruppo di ragazzini che molto probabilmente ha voluto mettere in atto un atto goliardico. Sono in corso le ricerche tuttavia, per individuare questo gruppo di giovani che hanno assassinato in maniera barbara dei cigni che non erano neppure nati.