Il volo degli orrori, così è stato ribattezzato sul web quello che ha trasportato ben 38 cuccioli di bulldog francese, che sono giunti a destinazione senza vita. L’aereo atterrato in Canada, per la precisione a Toronto, aveva a bordo le gabbie con i piccoli privi di vita, uccisi dalle condizioni estreme in cui sono stati costretti a volare. Infatti si trovavano all’interno di gabbie ristrette, il cibo scarseggiava e molto probabilmente sono deceduti per un malessere causato da denutrizione e vomito. Secondo quanto riportato dalle fonti locali le condizioni in cui hanno viaggiato erano tanto estreme da condurli a una morte lenta e dolorosa.

Il che è comprensibile, dal momento che si trattava di cuccioli che non avevano più di qualche giorno di vita. Ad attirare l’attenzione su questa tragedia è stata Abby, una donna che si trovava in aeroporto per ritirare un altro animale e che accidentalmente si è imbattuta in questa atroce scena. È stata lei a fotografare il tutto per fare una denuncia su Facebook, riscuotendo un certo successo, infatti le immagini sono state condivise centinaia di volte. Il volo proveniva dall’Ucraina e molto probabilmente si tratta di cuccioli di contrabbando: oltre alle 38 vittime c’erano altri 500 esemplari che per fortuna sono sopravvissuti.

Le autorità locali hanno aperto delle indagini su quanto accaduto, per porre un freno al traffico illegale di cuccioli di razza. Il guadagno soprattutto il Canada è molto elevato, attorno a questi piccoli c’è un business di cui molti, soprattutto gli acquirenti, non sono a conoscenza. I cittadini canadesi che comprano questi cuccioli credono che siano nati e allevati sul territorio nazionale, molti di loro non hanno neppure idea dell’incubo cui questi piccoli vanno incontro dal momento in cui nascono. Le immagini sono terribili, ma forse serviranno a creare un maggiore controllo e a salvare la vita ad altri cuccioli.