È venuto a mancare dopo aver riscosso un successo internazionale: stiamo parlando del gatto Bob, un batuffolo di pelo rosso, un mare di tenerezza. In Italia era conosciuto per il romanzo e la trasposizione cinematografica “A spasso con Bob”, scritto dall’omonimo padrone. Si chiama James Bowen lo scrittore di cui il gatto ha cambiato la vita, ma letteralmente; la sua storia ha colpito i lettori di tutto il mondo, infatti il libro che ne è derivato non ci ha messo molto a divenire un best seller. Ma cominciamo dal principio: James era un giovane che stava tentando di disintossicarsi da alcune droghe quando ha incontrato Bob.

Correva l’anno 2007 e i due si sono imbattuti casualmente l’uno nell’altro, lungo una strada di Londra. James ha notato che bob era malandato, qualcuno lo aveva abbandonato per strada e dopo giorni e giorni di randagismo, i segni si facevano vedere. Era sporco, ferito e denutrito, ma fu proprio per questo che Bob catturò l’attenzione di James, il quale decise di prendersene cura sin dal primo momento. Da allora non si sono più separati e, insieme, hanno fatto la loro fortuna; James di mestiere faceva l’artista di strada, la sua era una vita precaria, ma Bob ha cambiato anche questo.

Infatti un bel giorno James ha deciso di scrivere e pubblicare la storia con il suo gatto, cosa che è stata evidentemente apprezzata in tutto il mondo. Da allora infatti Bob è divenuto noto ai più, una vera e propria star televisiva; ma per James era molto di più, dal momento che gli ha cambiato la vita. Le sue parole, ora che Bob non c’è più, sono molto toccanti: non era un semplice gatto ma un compagno di viaggio e, ora la sua mancanza si sente più che mai, ma sarà sempre ricordato con grande amore.