A tutti piace essere famosi vero? Tutti sono disposti a pagare un presso per diventare noti sui social che oggi sono maggiormente di tendenza, come Instagram. Tuttavia non è tutto oro quel che luccica e, nel tentativo di aumentare i propri fan o followers ci si potrebbe imbattere nelle persone sbagliate. Grazie a un servizio del programma televisivo “Le Iene” sono venute fuori alcune verità fino ad oggi nascoste. Si tratta del cosiddetto guru di Instagram, alias Mirko Scarcella, il social media manager che avrebbe creato, secondo quanto detto da lui in passato, la figura di Gianluca Vacchi. È stato il programma televisivo di Italia Uno a chiarire alcune cose sul cosiddetto guru.

È stato scoperto infatti che costui comprava i fan da alcuni paesi come India, Brasile e Turchia. In molti sono coloro che comprano letteralmente i followers; e il guru faceva esattamente questo gesto che, fino a poco tempo fa aveva condannato apertamente sui social. Scarcella è stato smascherato per aver truffato diverse persone, offrendo dei servizi a prezzi strepitosi: questi servizi consistono nella gestione dei social. Offriva dei followers veri, followers che di fatto aumentavano nel giro di pochi minuti, così come i commenti e le interazioni sui post di Instagram.

Per le sue performance le tariffe erano dell’ordine di migliaia di euro, infatti Scarcella è stato denunciato e le sue vittime hanno chiesto il risarcimento di centinaia di migliaia di euro. È venuto fuori che molti dei personaggi che Scarcella diceva di aver assistito nella gestione dei social non conoscevano neppure il suo nome. In breve, quel che faceva era acquistare dei falsi follower a una cifra irrisoria, come poche centinaia di dollari, per poi rivendere il servizio con un sovrapprezzo che partiva dagli 8mila euro al mese. L’ennesima truffa online che andava scoperta e denunciata al grande pubblico.