Hanno trasformato il re della foresta in un animale denutrito e abbandonato, senza speranza. È accaduto in Francia, dove, dopo anni di battaglie e denunce, un’associazione animalista è riuscita a liberare Jon, un leone di una decina d’anni, dal circo in cui lavorava. Tutto è cominciato da un’ispezione da parte delle autorità, che hanno riscontrato delle irregolarità numeriche nella struttura. I leoni dovevano essere quattro, ma ce n’era uno in più, ed è proprio quello che è stato ribattezzato Jon. Pesava circa la metà di quel che avrebbe dovuto e nel corso della sua permanenza nel circo ha subito maltrattamenti vari.

Per renderlo inoffensivo, i responsabili della struttura gli hanno estratto gli artigli; come se non bastasse gli hanno limato i denti, lasciando al loro posto delle piccole sporgenze. Jon al momento del suo ritrovamento è stato trovato denutrito e in condizioni pietose, che non gli permettevano neppure di camminare correttamente. Era tanto magro da lasciar vedere le ossa, era tanto debole da muovere pochi e piccoli passi, spaventato e stancato dalla vita del circo. Il suo ruolo non era tanto quello di esibirsi, ma nel circo era utilizzato per la riproduzione, ecco perché era stato abbandonato in tal modo. Alla sua vista i soccorritori sono stati mossi a pietà, dal momento che un animale che per natura è uno spietato predatore, era stato ridotto a essere una miserabile vittima dell’uomo.

È stato fatto il possibile, Jon è stato portato in un centro, in un rifugio apposito per animali del genere, dove ha cibo e spazio a volontà. Finalmente sabbia e non cemento, finalmente non ci sarà più il cibo razionato in quantità necessarie appena alla sopravvivenza. Già dopo i primi giorni ha cominciato a muovere i primi passi, si sta riprendendo man mano, tornando ad essere il fiero leone che era anni fa.