Il cane è il migliore amico dell’uomo, anche e soprattutto in condizioni di emergenza: a dimostrare questa affermazione è quanto accaduto a Genova e ad Amatrice. Insieme ai vigili del fuoco infatti non hanno collaborato solo le forze dell’ordine, ma anche gli amatissimi cani. Così, dato che da poco tempo si è spenta Luna, una valida aiutante, è stato dedicato a lei un pensiero, un momento per ricordare quanto fosse preziosa. Luna collaborava con i vigili del fuoco e, dopo il crollo del ponte Morandi il suo aiuto è stato indispensabile dal momento che ha guidato gli uomini fra le macerie.

Si tratta di un bellissimo esemplare di golden retriever, che oltre ad avere una grande utilità nelle situazioni di emergenza, si è guadagnato l’affetto di tutto lo staff. Infatti i suoi colleghi hanno appreso con grande dolore la sua dipartita, dovuta all’età. Infatti Luna aveva 14 anni, un’età “avanzata” per i cani, ma ha trascorso ogni anno fino all’ultimo con grande onore e dedizione. Ha coadiuvato molte operazioni di salvataggio, fungendo da aiuto e da compagnia per la sua famiglia di pompieri. Ora la mancanza si sente eccome, ma il suo ricordo sarà sempre presente nelle menti dei suoi amici e colleghi.

Non è una cosa nuova quella di avere un cane nello staff di salvataggio, quando si tratta di vigili del fuoco. Infatti anche ad Amatrice, quando fu terribilmente devastata dal terremoto, i pompieri avevano un’ottima e valida aiutante in Camilla, un border collie che ha permesso ad agenti e cittadini di apprezzare il suo valore. Sia lei che Luna, che è venuta a mancare proprio in questi giorni, sono state piante e, anche se saranno rimpiazzate nulla potrà sostituire il grande affetto che i vigili del fuoco provavano e ancora provano per loro.