Morti intrappolati da un incendio, questa la tragica sorte di alcuni animali domestici ritrovati in provincia di Varese, per la precisione a Caravate. Nel paese lombardo è scoppiato un tragico incendio, a via Mazzini, dove una donna viveva con i suoi animali. Lei per fortuna è riuscita a mettersi in salvo, ma per i suoi migliori amici non c’è stato nulla da fare, sono rimasti asfissiati dalle esalazioni del rogo. Secondo quanto è stato ricostruito, la causa sarebbe un elettrodomestico malfunzionante, che avrebbe generato un malfunzionamento dell’impianto elettrico dando origine all’incendio che ha devastato un intero appartamento, lasciando la proprietaria senza un tetto momentaneamente.

Le fiamme hanno devastato l’intera abitazione e la donna ha avuto un malore; i soccorsi sono stati chiamati in maniera tempestiva e la donna che abitava all’interno dell’appartamento è stata subito portata via. È rimasta intossicata, ma una volta portata in pronto soccorso, i medici hanno potuto riscontrare che non ha riportato alcun danno. Dopo aver fatto tutti gli accertamenti la donna è stata dimessa, non avendo fortunatamente alcuna lesione, se non un malore causato dalle inalazioni tossiche dovute ai gas. Tuttavia, non tutti gli abitanti della casa hanno avuto tale sorte, infatti sono stati trovati privi di vita dai soccorsi.

Si tratta di un gatto e dei criceti, che vivevano insieme alla donna e purtroppo hanno perso la vita a motivo della tossicità dei fumi. I loro corpicini sono stati trovati inerti dai vigili del fuoco, che con non poca tristezza hanno dovuto dare la tragica notizia alla proprietaria, che è rimasta notevolmente sconvolta da quanto accaduto, sia a lei che ai suoi carissimi animali. Il sindaco di Caravate si è recato sul posto, per sostenere moralmente la donna e per accertarsi che non vi fossero danni eccessivi nel quartiere.