È stato intercettato dalle forze dell’ordine il protagonista di un video che negli ultimi giorni è divenuto virale. Se vi state chiedendo di che si tratta, basta una semplice frase per riportarvi alla memoria un video che sicuramente avete avuto modo di vedere sui social, ovvero “Ho preso il muro fratellì”. Si tratta di un automobilista di 23 anni che ha girato una diretta mentre improvvisava alcune manovre a bordo della sua Chevrolet, guidando in maniera tutt’altro che responsabile. Ha fatto alcune infrazioni, come quella di portare la sua automobile a 110 chilometri orari nei pressi di un semaforo, vicino al quale ha fatto una pericolosa inversione.

Proprio al termine di questa inversione è accaduto qualcosa che il giovane non aveva previsto, ovvero un urto contro un muro che si trovava lungo la strada. Proprio l’urto che ha causato la sua espressione, che è divenuta virale sui social network, considerando che il video è stato condiviso centinaia di volte sulle principali piattaforme. Dopo giorni di ricerche, finalmente gli agenti delle forze dell’ordine sono riusciti a risalire all’identità del conducente, il quale è stato intercettato e penalizzato per quanto commesso. La polizia ha ritenuto più che opportuno il ritiro della patente, in più la sua auto è stata sequestrata, quindi il ragazzo non potrà guidare per le prossime settimane.

La Polizia di Roma ha fermato il ragazzo colpevole delle pericolose manovre che se all’inizio gli sono costate un paraurti, dopo giorni hanno portato al sequestro della patente e della vettura. Si tratta di misure necessarie per evitare che comportamenti del genere possano ripetere e possano quindi essere emulati da altre persone, causando seri problemi di sicurezza agli altri automobilisti. Ecco perché la punizione è stata esemplare e, dopo aver raggiunto la fama sul web il ragazzo è stato sottoposto a punizione.