Questo articolo è anche disponibile in: Español Português

Una buona notizia giunge da Cremona in questi giorni difficili nei quali eventi del genere sono di gran conforto. Di fronte alla brutalità di alcuni gesti per fortuna se ne incontrano altri che vanno a compensare la cattiveria umana che si cela dietro determinate azioni. Stavolta i beneficiari sono stati sei cuccioli, che lo scorso mese erano stati abbandonati a Soncino, località in provincia di Cremona. I sei piccoli erano appena nati e, poco dopo essere venuti al mondo, sono stati abbandonati in una scatola cocente sotto il sole, nelle campagne che si trovano vicino cimitero locale, come se si trattasse di rifiuti qualsiasi.

Per fortuna a notarli c’è stata una passante, che si trovava nei paraggi per motivi completamente diversi, stava semplicemente prendendo una boccata d’aria fresca: alla vista dei sei cuccioli abbandonati a sé stessi, sotto il sole, non ha potuto ignorare la scena, ha dovuto necessariamente fare qualcosa, come le ha imposto la sua sensibilità. Quindi ha prelevato la scatola e ha cercato soccorso ma, non potendoli portare direttamente in clinica veterinaria a motivo delle restrizioni dovute alla quarantena, ha chiamato invece i carabinieri, che hanno provveduto al loro trasporto nella struttura. Qui i medici hanno dovuto lottare per rimetterli in sesto, dal momento che erano denutriti e spaventati.

È stata una missione dura ma, come è stato detto in questi giorni, i cuccioli si sono ripresi alla grande e ora stanno più che bene. L’abbandono e la paura non sono che spiacevoli ricordi per loro, che ora hanno l’opportunità di ricominciare una nuova vita accolti in una famiglia che si prenderà cura di loro. Infatti, non appena si sono ripresi la clinica che li ha curati è stata sommersa dalle richieste di adozione, quindi a breve i sei cuccioli saranno adottati e potranno scoprire cosa significa ricevere amore.