La fase 2 ha fatto in modo che venissero alla luce varie specie animali, molti dei quali erano sconosciuti al grande pubblico. Solo nella provincia di Salerno sono stati infatti ritrovati numerosi esemplari di uccelli che di solito non circolano nelle nostre terre. Alcuni di essi infatti sono provenienti da territori molto lontani come la Germania, e per fortuna sono stati ritrovati dai volontari che si occupano di animali selvatici. Purtroppo degli esemplari hanno riportato alcune ferite dovute a urti: può capitare che, non vedendoli gli automobilisti li colpiscano, inconsapevolmente. Oppure, probabilmente, può trattarsi di scontri con altri animali selvatici. Ma quali sono questi animali misteriosi che sono stati trovati?

Fra questi spicca il falco pellegrino, che è rimasto intrappolato fra alcuni scogli ad Ascea, dove è stato ritrovato fortuitamente da alcuni volontari della protezione civile. Nonostante sia un predatore, anzi il predatore per antonomasia, stavolta si è trovato in difficoltà, non è chiaro per quanto tempo sia rimasto bloccato. Ancora, un tarabusino è stato trovato in centro a Salerno, dopo essere stato vittima di uno scontro: si tratta di un tipo di uccello molto particolare, con delle lunghe zampette, che non è molto comune vedere in centro. L’esemplare è poco comune nelle zone abitate, ecco perché ogni volta che viene avvistato fa notizia.

Dopo aver trascorso l’inverno in Africa, dove è solito migrare per le condizioni climatiche favorevoli, si dirige verso le nostre terre, ma di sicuro non nel centro delle città abitate, dove invece è più comune vedere i piccioni. Infine, un gheppio è stato trovato a Eboli: si tratta di un tipo di falco che in questo caso era provvisto di anello per l’identificazione. È stato grazie a questo che i suoi ritrovatori sono stati in grado di risalire alla sua provenienza capendo che il volatile viene dalla Germania.