La pandemia, la quarantena, insomma questo periodo ha acceso gli animi di alcuni, soprattutto dei più giovani. Alcuni dei quali non hanno resistito e, dopo settimane in cui forse non hanno visto il partner, hanno ceduto agli istinti primordiali sfogando all’aria aperta il proprio amore. E non si fa per dire, ma ci si riferisce a un ben preciso episodio verificatosi in provincia di Torino, per la precisione a Chiaverano. Sulla sponda di un tranquillo lago locale, il Lago Sirio, è stata avvistata una coppia: due giovani che con tutta la naturalezza possibile, completamente nudi, facevano sesso sul bel mezzo del molo indisturbati.

Almeno fino a quando un passante non li ha visti e li ha fotografati, diffondendo la notizia che è diventata virale. È accaduto un paio di giorni fa, erano le 13,30 all’incirca, un orario scelto forse di proposito per evitare tutti quegli sguardi di chi, trovandosi a pranzo non avrebbe dovuto assistere alla scena. Dopo la segnalazione gli agenti delle forse dell’ordine sono giunti sul posto, ma i due giovani si erano già rivestiti e allontanati dal molo. Ad oggi non è ancora stata identificata la coppia colpevole, tutte le informazioni che si hanno sono una foto e una descrizione.

Si tratta di due ragazzi molto giovani, probabilmente poco più che adolescenti, che hanno reagito in maniera alquanto infuocata all’allentamento della morsa del governo sulle restrizioni in merito alle uscite. Ad ogni modo quella loro costituisce una violazione delle norme di sicurezza, quindi se fossero individuati dovrebbero rispondere alle accuse. Fra queste c’è anche quella di atti osceni in luogo pubblico, dal momento che non si sono minimamente preoccupati di nascondersi, anzi la loro performance è stata fatta sul bel mezzo di un molo che non era neppure coperto da alberi o cespugli quindi la scena era visibile a tutti.