Si chiama Eduardo l’eroe e protagonista della storia di oggi: è un giovanissimo ragazzo che vive in Brasile e, a soli 17 anni ha realizzato uno dei suoi più grandi sogni. Ha creato un rifugio per cani e gatti randagi di propria iniziativa, senza alcun aiuto pubblico e sta riscuotendo un enorme successo. La passione del ragazzo per gli animali comincia subito, infatti quando non era che un bambino Eduardo ha cominciato ad aiutare i cani anziani e randagi che vedeva tristemente per le strade della sua città. All’epoca avrebbe voluto fare di più, ma essendo molto piccolo i suoi sforzi erano limitati.

Tuttavia, non appena ne ha avuto l’occasione, ha creato il suo rifugio, ricevendo ovviamene il sostegno della famiglia, che lo ha aiutato fino ad oggi. Nel giro di pochi giorni ha trovato e salvato 22 cani e 4 gatti, strappandoli letteralmente dalle braccia della morte. Il problema del clima della cittadina di Anapolis, dove vive Eduardo, e di tutta la zona circostante, è che in inverno i randagi restano in balia di sé stessi, nessuno si prende cura di loro e, molto spesso tocca loro morire per strada, soli e infreddoliti. Questo è solo uno dei motivi che hanno spinto Eduardo ad affittare una casa a spese proprie per poter accudire personalmente gli sventurati.

Ogni giorno trova il modo per arrivare al rifugio, che dista circa 30 chilometri da casa sua. O con i mezzi pubblici o semplicemente con l’autostop, il giovane è disposto a fare grandi sacrifici per aiutare i suoi amici a quattro zampe. Anche se, a volte è costretto a dover scegliere, perché per quanto sia grande, il rifugio non può purtroppo ospitare tutti gli animali che vivono per strada. La speranza di Eduardo è quella di ampliare la sua attività un giorno, salvando la vita a un maggior numero di animali.