Anche in Russia la popolazione è alle prese con il coronavirus, e le condizioni del paese sono di gran lunga peggiori rispetto a quelle che abbiamo in Italia. Da pochi giorni infatti il numero di contagi ha superato quelli italiani, superando i 221mila: la Russia ha quindi superato, per numero di casi, sia l’Italia che il Regno Unito. Tuttavia le misure che sono state prese dal governo, secondo il presidente Putin hanno contribuito ad arginare il fenomeno e a salvare milioni di vite risparmiate grazie alla quarantena. In data odierna i paesi con il maggior numero di contagi restano la Spagna e gli Stati Uniti.

Quanto alla Russia invece, secondo le notizie giunte, intende ripartire quanto prima possibile, infatti è stato stabilito un piano per ripartire nel mese di maggio, un piano che rilanci l’economia e possa soprattutto ristabilire un reddito per gli abitanti di tutte le regioni russe. Le varie riaperture saranno fatte gradualmente e a discrezione dei vari governatori delle singole regioni: sarà una decisione collettiva, presa sia dai funzionari del governo, sia dagli imprenditori. Ad oggi la capitale Mosca è quella che ha riportato il maggior numero di contagi, con circa 115mila persone che hanno contratto l’infezione da coronavirus.

Mentre l’Italia sembra riprendersi e si prevede la riapertura di bar e ristoranti prima della fine del mese di maggio, purtroppo in altri paesi la situazione è ancora tragica. Il numero di vittime non accenna a diminuire, anzi, ancora c’è un incremento notevole giorno dopo giorno; a Mosca sono stati registrati inoltre due incendi, un ultimo verificatosi in questi ultimi giorni. Una delle maggiori preoccupazioni dei governi ad oggi è quella economica, dal momento che la pandemia ha causato un danno non di poco conto a molteplici imprese e lavoratori in tutto il mondo.