Un contest fotografico per sottolineare ancora una volta quanto gli animali domestici abbiano un ruolo più che rilevante nella nostra vita. L’idea c’è stata a San Lazzaro, un piccolo comune in provincia di Bologna, che conta poco più di 30mila abitanti. Alla base del progetto c’è l’importanza che i nostri amici a quattro zampe hanno avuto in questi due mesi di quarantena. I fortunati possessori di animali domestici, oltre a poter passeggiare senza infrangere le leggi infatti hanno potuto godere della compagnia dei propri amici di sempre. Così per omaggiare la categoria e spiegarla anche a chi non ha e non ha mai avuto un animale è stato creato “Il mio amico animale: un’amicizia da raccontare”.

Ad organizzare il tutto è stata un’associazione fotografica locale, si chiama Tempo e Diaframma: gli ideatori hanno avuto la “benedizione” dell’assessore all’ambiente Beatrice Grasselli. Costei, evidentemente appassionata di animali, ha sottolineato ancora una volta l’impegno dell’amministrazione nella cura degli animali e nel sostegno dei proprietari. Basti pensare a tutte le iniziative prese, non solo a Bologna, per fare in modo che nessun cane o nessun gatto morisse di fame. Durante la quarantena abbiamo potuto ammirare la generosità dei cittadini che hanno donato con piacere piccole e grandi somme in modo da garantire un pasto a tutti gli animali.

Così sono riusciti a sopravvivere anche quelli meno abbienti, quelli che si trovano in difficoltà. Ora, per rammentare quanto siano preziosi, arriva il contest al quale possono partecipare tutti; basta semplicemente inviare degli scatti dei propri animali domestici. Un’iniziativa del genere è stata organizzata anche su larga scala in quello che è stato definito Pet Carpet, che ha visto la partecipazione di personaggi importanti del cinema e della televisione. Ma, ristretta ai singoli comuni permette agli abitanti di conoscersi meglio, di familiarizzare e sicuramente di divertirsi in compagnia, nonostante le necessarie distanze.