Il sei Maggio si festeggia la Giornata Mondiale del colore. I primi a cui è dedicata questa ricorrenza, sono i bambini, infatti è detta anche World Kids Colouring Day.

I colori hanno un forte impatto per i bambini, poiché le loro scelte nelle diverse fasce d’età, rappresentano il loro mondo emotivo, e quindi la loro personalità.

Il colore, insieme al disegno è importante nella fase evolutiva del bambino, come nell’adolescente. Ma non è da meno nell’adulto, che inconsciamente sceglie i colori da indossare o per abbellire casa, in base al proprio umore e carattere.

Ancora più importante è l’utilizzo del colore nei bambini, che inizia ad esprimersi attraverso di esso,come nel disegno ancora prima di cominciare a parlare. Questa tecnica comunicativa è importante per chiunque si occupi d’infanzia, di adolescenza, che sia un genitore o un’insegnante.

Vivere attraverso i colori è l’arte più sensibile e bella che ci possa essere. Si può comprendere la vita, lo stato emotivo sulla base di quali colori e la quantità di colori che si sceglie. 

Un temperamento entusiasta e vivace, sempre in movimento avrà preferenza per i colori intensi e caldi quali: rosso, giallo, arancione; chi invece manifesta un carattere sensibile, tendenzialmente introverso, sceglie colori delicati e freddi quali, viola, azzurro e blu. 

È importante coinvolgere i bambini in attività cognitive ma fondamentale è associarle all’esplorazione emotiva anche attraverso il disegno che stimola la fantasia, l’immaginazione e lo sviluppo della motricità.

L’uso dei colori è fondamentale per il bambino per “riconoscere il mondo dentro e fuori di sé”. 

Il valore simbolico del colore legato alle emozioni è dato anche in modi di dire comuni, come ad esempio: “sono rosso di rabbia”, “un film giallo”, “diventare bianco dalla paura”; con queste metafore attribuiamo implicitamente un valore psicologico ai colori.

Vediamo ora il significato dei vari colori:

  • ROSSO è l’espressione della forza vitale. Rappresenta il desiderio in tutte le sue forme. È il colore della passione, dell’amore, della fiducia in noi stessi, ma anche dell’aggressività. Orgoglio, fierezza, forza, coraggio. Pare che il rosso sia il primo colore percepito dai bambini, e il primo cui l’essere umano ha dato un nome.
  • GIALLO  è il più vivace tra i colori. Ha un effetto luce che comunica allegria, apertura, sorriso,solarità, leggerezza. È il colore dell’espansione e della socialità. A livello emotivo ha la capacità di guardare al futuro; il giallo infatti, produce, in chi lo guarda, una sensazione di calore e benessere. In cromoterapia, il giallo aiuta a liberarsi dei pesi, dei fastidi delle restrizioni.
  • VERDE che racchiude la potenzialità di movimento, di indirizzo dell’energia verso una meta; esprime la volontà, la perseveranza, la tenacia. Ma insieme alla fermezza, esprime anche la resistenza ad ogni cambiamento.  È il colore della speranza, di chi nutre in se stesso il desiderio di evolvere e di affermarsi. 
  • BLU rappresenta la quiete, la calma, l’abbandono, la profondità di sentimento, la capacità riflessiva. È la caduta delle tensioni, l’appagamento, la capacità di contemplazione. La visione del blu ha di solito un effetto tranquillizzante sul sistema nervoso.
  • NERO è il colore più scuro che ci sia. Chi ama il nero è una persona decisa, con le idee chiare, che non lascia nulla al caso.Viene considerato come il colore dell’adolescenza, quando i ragazzi vivono contro tutto e tutti. Viene usato il nero per compensare altri bisogni non soddisfatti, per protestare, per lanciare un messaggio di testarda rinuncia alla situazione esistente: contro qualcosa che non condivide.
  • BIANCO è il “non colore” per eccellenza. Il bianco, rappresenta sempre lo spazio che non si vuole o non si deve invadere, la zona proibita della stato interiore in cui si trova il bambino. Rappresenta generalmente la difficoltà di comunicazione con gli altri.

Un gioco da fare tutti insieme con i colori in movimento e da fermi: 

1- Un gioco semplice da fare in famiglia all’aperto o in casa è quello di indicare un “capo dei colori” (a rotazione tutti i membri della famiglia). Il “capo dei colori” urlerà un colore di sua scelta e darà 10 secondi di tempo a chi gioca di trovare un oggetto qualsiasi del colore indicato. Allo scadere del tempo, se un partecipante non trova nulla sarà il prossimo “Capo dei colori”. 

2- Prendete dei contenitori di più colori e riempiteli di oggetti dello stesso colore fino all’orlo. In questo modo i più piccini potranno imparare ad associare l’oggetto ai diversi colori.