Piccoli e abbandonati, ecco le caratteristiche dei cuccioli che sono stati ritrovati a Baragiano, un piccolo comune situato in provincia di Potenza. In un piccolo corso d’acqua in prossimità del fiume principale alcuni cittadini hanno individuato uno strano sacchetto. Il loro intervento e la loro chiamata alla Protezione Civile sono stati decisivi per aiutare questi cuccioli: non sono passati oltre ignorando la situazione, ma hanno preferito agire responsabilmente. Il sacchetto era uno di quelli utilizzati per i mangimi per animali, e da tale sacco provenivano degli strani suoni, dei lamenti; quindi hanno capito subito che si trattava di cuccioli di cane e hanno provveduto a contattare le forze dell’ordine.

Gli agenti della Protezione Civile si sono precipitati sul posto per salvare la vita ai due cuccioli, che sono risultati alquanto denutriti e malconci. Sono stati recuperati appena in tempo, infatti se fossero rimasti ancora chiusi nel sacchetto probabilmente non ce l’avrebbero fatta. Subito i piccoli sono stati portati dal veterinario, il quale ha potuto constatare che, a parte le condizioni di denutrizione non c’erano grossi danni. Quindi i cuccioli sono stati accuditi e ora sono al sicuro, in attesa che una famiglia di buon cuore possa adottarli dando loro una casa.

I due cuccioli erano rimasti intrappolati nel piccolo ruscello: questo, essendo molto stretto non ha permesso loro di avanzare, così che sono rimasti bloccati per ore nello stesso punto. A complicare la situazione ci sono i vari rifiuti lasciati lungo il letto del ruscello, come accumuli di sabbia e vari sacchetti. Ora le forze dell’ordine si sono messe alla ricerca del probabile autore del gesto tanto spietato, nella speranza di raccogliere indizi. Dal momento che la cittadinanza è rimasta sconvolta e contrariata si dimostrerà più che collaborativa nella ricerca ai responsabili dell’abbandono, che avrebbe potuto uccidere i due cuccioli.