Torna alla ribalta il comico britannico Ricky Gervais, che dopo tanto tempo è tornato a far parlare di sé. Il comico e attore già in occasione della presentazione dei Golden Globe attirò l’attenzione a motivo della sua aspra critica alla società. Qualche mese fa il comico, che è noto in tutto il mondo per le sue parole spietate e per il suo modo di fa ridere politicamente scorretto, ha suscitato non poche polemiche. Non risparmiò proprio nessuno, dalle multinazionali ai vip che fanno del becero moralismo; anche nel corso della quarantena Gervais ha detto la sua, rivolgendosi con una certa veemenza a tutti i personaggi famosi che si sono lamentati di dover restare a casa.

Ma stavolta di certo non è stato più leggero, sempre in riferimento ai personaggi del mondo dello spettacolo. Evidentemente non ha tollerato “la predica” fatta da alcuni, e ha voluto sottolineare che, mentre la maggior parte delle persone si trova nelle proprie abitazioni a sopportare lo stress della quarantena, ci sono altri decisamente più fortunati che la stanno trascorrendo in una villa lussuosa, magari con tanto di parco e piscina. Quindi, come ha detto durante la sua intervista al New York Times, queste sono le persone meno adatte a fare prediche, a fare moralismo.

Poi ha continuato, ma non ha di certo modificato i toni, anzi ha mantenuto la sua linea dura nei confronti dei tanto odiati vip. I quali secondo lui, non avendo nulla da fare in questo momento e non avendo altro modo per avere una visibilità, sfruttano la tragedia, sfruttano la quarantena per mettersi in mostra. A motivo delle sue vedute Gervais è stato spesso accusato, anche di essere “dalla parte dei potenti di destra”, ma lui ci ha tenuto a smentire tale asserzione, infatti coloro ai quali lo accusano di appartenere sono il principale bersaglio delle sue battute.