Giornata Mondiale del Disegno – 27 Aprile

0
541

Il 27 aprile si celebra la Giornata Mondiale del disegno. Fu proclamata dal Consiglio Internazionale delle Associazioni di Disegno Grafico; un’associazione fondata a Londra nel 1963 per disegnatori professionisti. La celebrazione esalta la creatività e la comunicazione che scaturisce attraverso il disegno. Gli uomini impararono a comunicare tramite immagini figurate e, solo dopo, grazie alla scrittura. Il disegno è una delle forme non-verbali di comunicazione più importante, soprattutto nel bambino. 

Un bambino che disegna è, soprattutto, un bambino che comunica. Si esprime attraverso i segni, che provengono solo da lui, senza apprenderlo da nessun’altro.

Il disegno può essere considerato tra le espressioni artistiche più autentiche e originali della personalità infantile. E’ sicuramente un mezzo di comunicazione, che permette quindi di scoprire alcuni problemi, sentimenti, emozioni e conflitti del bambino. Quindi esso è uno strumento d’espressione della propria vita interiore.

Conoscere l’espressione artistica del bambino porta inevitabilmente all’acquisizione di un valido indicatore dello sviluppo mentale, sociale ed emotivo. 

Attraverso il disegno possiamo conoscere, “cosa” il bambino disegna, quindi cosa ha intenzione di rappresentare e il “come” il bambino disegna. Quindi andare a comprendere “come pensa, come sente e come vede”.

Possiamo andare ad analizzare cosa insegna il disegno al bambino a livello Cognitivo, emotivo, sociale e motorio.

Dal punto di vista cognitivo il disegno insegna a sviluppare la capacità di Problem solving, a comprendere che i problemi possono avere più di una soluzione.

Imparano a elaborare una prospettiva multipla. Il bambino quando si trova alle prese con un’idea artistica, analizza le varie possibilità e lavora attraverso il cambiamento.

Impara inoltre a pensare attraverso i materiali. Ovvero a scegliere i materiali giusti e trasformare le idee in realtà.

Consideriamo adesso lo sviluppo emotivo. Il disegno incoraggia la creatività e l’auto-espressione. Imparano ad esprimere attraverso l’arte le proprie idee. Di mettere nero su bianco attraverso delle linee le proprie emozioni, senza la paura di un giudizio. 

Dal punto di vista dello sviluppo sociale il disegno può diventare un efficace strumento terapeutico. 

Infine da non sottovalutare, l’importanza dello sviluppo motorio del bambino attraverso l’attività artistica. Avere la padronanza della manualità nel saper usare forbici, righelli e strumenti vari per modellare un foglio e crearne un opera d’arte. Questo esercizio accresce l’autostima del bambino. 

Non dimentichiamoci di utilizzare il disegno anche nei giochi. Prendiamoci un momento per riunire la famiglia ed esprimiamo i nostri sentimenti attraverso un colore, una matita. 

Un gioco da poter fare a casa: 

  • attiviamo la nostra creatività e proviamo a disegnare. una volta completata l’opera, tagliamo il foglio a pezzettini. Ora tutti insieme, proviamo a riformare il nostro puzzle. Incollate i pezzetti su una base solida (foglio o cartoncino) e se vi piace il risultato, incorniciate il vostro bel lavoro. 

Non dimenticate che le migliori idee nascono con la creatività e a volte un bellissimo disegno. Proprio come Walt Disney:

Topolino è saltato fuori dalla mia mente su un foglio da disegno 20 anni fa durante un viaggio in treno da Manhattan a Hollywood, nel momento in cui gli affari miei e di mio fratello Roy erano al punto più basso e il disastro sembrava proprio dietro l’angolo.
(Walt Disney)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here