Da tempo oramai si discute di una controversa affermazione del figlio di Al Bano e Romina: si tratta di Yari Carrisi, che tramite una storia su Instagram ha augurato la morte alla conduttrice di Canale 5 Barbara D’Urso. Ma cosa è successo con esattezza? Ebbene, ecco la sequenza degli eventi: il programma della D’Urso notoriamente si occupa di gossip, insinuandosi spesso nelle vite private di personaggi famosi e non. Stavolta nel mirino della conduttrice è finito proprio Al Bano, che sta trascorrendo la quarantena insieme a Loredana Lecciso e i loro figli nella tenuta che posseggono in Puglia. Da questa situazione sono scaturite varie insinuazioni sul rapporto fra i due, che tre anni fa interruppero la loro relazione.

Evidentemente a Yari, figlio di Romina, tanto gossip ha dato fastidio, quindi ha scritto in una sua storia letteralmente “La D’Urso deve morire”, frase che ha suscitato da un lato l’approvazione di alcuni follower, dall’altro l’astio dei restanti. La conduttrice dal canto suo, ha preferito non replicare ma ha semplicemente condiviso la storia, dichiarandosi rattristata e mortificata da tanto rancore. In seguito però, vedendo le reazioni suscitate, Yari Carrisi ha chiarito quel che aveva scritto nella storia: perché, come si può ben comprendere, augurare la morte non è mai una cosa piacevole.

Quindi, sempre in una storia pubblicata successivamente su Instagram, ha spiegato che non intendeva augurare la morte a Barbara D’Urso in quanto persona. Piuttosto il suo era un auspicio, un desiderio che il programma finisse quanto prima, perché da troppi anni avvelena le case degli italiani. Carrisi ha quindi espresso la sua amarezza nei confronti di un tipo di televisione che emana negatività e rende pubblici alcuni dettagli in maniera del tutto inappropriata. In tal modo ha chiarito la sua posizione in merito al programma e alla conduttrice, che non vuole assolutamente far morire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here