Ormai ribadire che bisogna stare a casa è alquanto scontato per noi italiani; ma mentre noi stiamo vivendo la quarantena da quasi due mesi, molti altri paesi nel mondo stanno affrontando una fase tragica, sono in piena crisi sanitaria. Ecco perché per dare un incoraggiamento alle persone che sono a casa, allo stesso tempo motivandole a rispettare le regole imposte per il loro bene, è stato organizzato un evento al quale hanno preso parte centinaia di artisti e personaggi famosi; non solo, anche medici e personalità importanti del mondo dello spettacolo. I sanitari hanno potuto spiegare le cose dal loro punto di vista, molto più tragico e toccante.

Quella di ieri è stata una serata fatta di musica e parole molto toccanti, è stata organizzata e voluta da Lady Gaga e Global Citizen. A prendervi parte sono stati centinaia di artisti, da tutto il mondo, i quali hanno registrato la propria performance a casa per poi trasmetterla in mondovisione. Il tutto è cominciato alle 20 quando la conduttrice inglese Jameela Jamil ha dato il benvenuto al suo pubblico virtuale, introducendo i cantanti uno per volta. A cominciare sono stati Andra Day che è stata seguita da Niall Horan, poi ancora Sofi Tukker. 

Mentre c’era la musica ad allietare le orecchie del pubblico, venivano mostrate alcune immagini esplicative, di medici, infermieri, di tutto il personale sanitario. Dagli addetti alle pulizie fino ai chirurghi, sono stati elogiati tutti coloro che in questi giorni si stanno sacrificando per combattere il coronavirus. Poi c’è stato ad un certo punto l’intervento della dottoressa Maria Luisa Azzolini, che lavora al San Raffaele di Milano, che ha spiegato la bella sensazione che si prova quando una persona comincia a respirare autonomamente, senza l’ausilio della ventilazione artificiale. La serata è stata un grande successo, ha fatto capire alle persone l’importanza di rimanere a casa ora più che mai.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here