Una storia molto particolare quella che ci giunge da Chieti, dove le forze dell’ordine hanno catturato colui che si è definito il Robin Hood dei gatti. L’uomo, un sessantenne del posto, era solito da qualche tempo rubare del cibo in scatola per i felini randagi che popolano le strade della città. Il volto era già noto ai carabinieri e al direttore del negozio che ha denunciato quanto accaduto. Il commerciante, che stava svolgendo il suo lavoro nel negozio di articoli vari per l’igiene, tra cui alcuni per animali, ha notato ad un certo punto che c’erano dei prodotti mancanti. 

In seguito ha tenuto d’occhio il suo cliente sospetto e, quando si è accorto che mancavano molte scatole di cibo per gatti, ha collegato il tutto. Quindi il passo successivo è stato quello di denunciare l’accaduto ai carabinieri: le immagini del filmato di sorveglianza mostravano infatti molto chiaramente che l’uomo taccheggiava, e non per la prima volta. Infatti il sessantenne era stato protagonista di altri spiacevoli furti in altri piccoli supermercati, ma stavolta è stato fermato forse definitivamente. Il suo essere abitudinario ha determinato la sua cattura, il proprietario dell’attività ha notato che si recava in negozio sempre alla stessa ora, quindi ha allertato i carabinieri di Chieti. 

Uno degli agenti in borghese, si è quindi posizionato all’ingresso del negozio, in modo da cogliere l’uomo con le mani nel sacco. Costui infatti aveva ancora rubato delle scatole di cibo per gatti e si accingeva ad uscire dal negozio come se nulla fosse, con la massima indifferenza. E, quando il carabiniere lo ha fermato con la refurtiva, lui si è giustificato, spiegando la nobiltà delle sue azioni, che miravano a sfamare i gatti randagi: si è quindi definito il Robin Hood dei gatti, ma ciò non ha convinto il carabiniere, che non ha potuto evitare di prendere provvedimenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here