Ormai è ben chiaro che tutti i parchi di qualsiasi genere, hanno sospeso tutte le attività per evitare grandi assembramenti di persone. Ognuno si sta arrangiando come meglio può per nutrire gli animali e rendere il loro soggiorno nelle strutture sopportabile e gradevole. Ma dall’altro lato c’è un pubblico che è rimasto senza spettacoli perché ovviamente ogni singolo parco è stato chiuso a motivo della quarantena. Ma sono in molti coloro che si stanno organizzando per sopperire a queste mancanze, in modo da intrattenere gli spettatori anche a chilometri di distanza, grazie, come sempre all’aiuto della tecnologia, che ci sta aiutando a sopravvivere alla quarantena. 

Anche Zoomarine, il noto parco acquatico ha messo a punto un modo per proseguire le attività mostrando a tutti gli appassionati di animali cosa sta accadendo ora che il parco è chiuso. L’amministratore delegato del parco Renato Lanzi ha commentato quanto ha deciso di fare ora che tutto è stato sospeso. Gli spettacoli proseguiranno online, infatti il canale del parco ha messo a disposizione alcuni video che mostrano come gli addestratori stanno portando avanti il lavoro. Siccome per i più giovani è difficile affrontare la quarantena e restare chiusi a casa, i responsabili del parco hanno deciso di rendere meno lungo e noioso questo periodo.

Anzi, con le misure prese sarà possibile trasformare la quarantena in qualcosa di istruttivo e didattico. Ma anche i più grandi potranno approfittare di questa fantastica opportunità: ci saranno gli addestratori del parco, con delfini e leoni marini ad esempio, che potranno spiegare al pubblico da casa come si vive in un parco vuoto. E non solo, potranno far vedere da vicino in che modo se la passano gli animali e spiegare tutto ciò che riguarda il parco, l’addestramento degli animali e tutto quel che accade nel parco durante la quarantena.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here