Anche a New York i cittadini stanno affrontando la tristezza e la solitudine della quarantena, seppure in ritardo rispetto a noi italiani. Ma una cosa in comune ce l’abbiamo, ovvero la passione per gli animali, come ha dimostrato la tendenza dei cittadini a svuotare i canili. Come riportano le fonti americane infatti, sono stati in molti coloro che hanno pensato di alleviare la difficoltà dell’isolamento con un animale da compagnia. E così, poco prima di mettersi in quarantena, hanno ben pensato di adottare un cane o un gatto bisognoso, dando una casa e una famiglia a chi non ne ha mai avute.

I gestori dei canili locali sono rimasti molto soddisfatti, molti di loro infatti hanno annunciato di non avere più alcun animale. Si tratta di ottime notizie, vuol dire che tutti hanno pensato bene, seppur per motivi personali, di dare un aiuto a chi ne ha bisogno. Negli ultimi tempi la città di New York, che da sempre è un simbolo mondiale di movida, vita notturna e feste, è deserta. Dalle immagini trasmesse in tv e sui social infatti si può ben vedere che le persone hanno abbandonato le strade. Si tratta di un fenomeno mai visto prima nella storia, lo scenario ricorda quello di un film apocalittico.

Ma ovviamente i cittadini hanno ben compreso che è una misura sì temporanea e, anche se non ancora sono state adottate le stesse ristrettezze che abbiamo in Italia, è stato fatto esclusivamente per la sicurezza degli abitanti. Abitanti che da oggi non saranno mai più soli, poiché questa quarantena è stata l’occasione per adottare un amico a quattro zampe. L’unico timore dei responsabili dei canili è che, una volta finito tutto questo, i padroni più spietati possano nuovamente abbandonare i propri cani, rendendosi conto di non averne più bisogno dopo la quarantena.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here