Le femmine vivono di più rispetto ai maschi: è una frase che abbiamo sentito molto spesso, ma sarà vero? Per quanto riguarda gli esseri umani ci sono vari studi che dimostrano la verità di quanto detto sopra, in termini di mortalità e morbilità. Non ci dilunghiamo troppo sulle persone, ma in questo articolo parliamo degli animali, fra i quali sembra essere valido lo stesso principio. Sono stati analizzati vari fattori in bel 134 popolazioni di 101 mammiferi, per capire fino a che punto fosse vero questo assioma, ovvero che le femmine vivono di più rispetto ai maschi della stessa specie.

L’Università di Lione ha portato avanti gli studi tramite un gruppo di scienziati, i quali hanno analizzato attentamente le abitudini dei mammiferi. Sono centinaia, dai leoni alle orche, tutti molti diversi tra loro ma che condividono un particolare non da poco: le femmine hanno una vita più lunga quasi del 19%. Non si tratta di una cifra di poco conto, anzi! E al quesito più importante ci sono varie risposte, anche se molti si aspetterebbero che fra le cause della maggiore longevità ci siano i minori rischi corsi dalla popolazione femminile rispetto a quella maschile, ma non necessariamente è cosi, o meglio non è l’unico motivo alla base.

Dagli studi è emerso infatti che ci sarebbero altre dinamiche a favorire la longevità delle femmine, che includono il loro senso materno e il senso di comunità. Infatti mentre i maschi sono condannati a una vita di solitudine, fatta spesso di violenza e caccia, alle femmine spetta prendersi cura della prole. Quindi le femmine trascorrono più tempo in compagnia l’una dell’altra, consolidando un network molto compatto. Questo meccanismo è valido sia in alcuni tipi di mammiferi, come i leoni, sia in alcuni tipi di uccelli e in entrambi i casi il risultato è lo stesso, le femmine vivono di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here