Luca Laurenti è scomparso dalla circolazione, ma molto prima del coronavirus: possiamo stare tranquilli, il conduttore e spalla di Paolo Bonolis sta bene. La verità è che, al di fuori dello schermo televisivo, Laurenti è completamente diverso dall’uomo che siamo abituati a vedere, ci si potrebbe chiedere se si tratti effettivamente della stessa persona. Secondo uno dei suoi più stretti collaboratori, ovvero Marco Salvati, il presentatore è un uomo dedito alla meditazione, è dotato di una grande profondità d’animo e amante delle cose spirituali piuttosto che delle mere cose terrestri. Tutt’altro rispetto a quello che vediamo in tv senza dubbio, non è vero?

Eppure capita spesso che i personaggi del mondo dello spettacolo siano persone tranquille, pacate e amanti della solitudine, nel loro spazio personale. Così molto prima dell’avvento del coronavirus che ha costretto tutti alla quarantena, Luca Laurenti si era rifugiato nel suo eremo, per dedicarsi a sé stesso, alla tranquillità e alla meditazione. Non è un uomo che condivide con tutti i propri interessi, anzi considera le sue passioni in maniera molto personale e intima. Ecco perché ci sono i suoi collaboratori a far luce sul suo carattere e, molto ironicamente hanno detto che il conduttore potrebbe non essere neppure al corrente della pandemia in corso che ha stroncato migliaia di vite.

Luca Laurenti non fa neppure uso di social, infatti tutti i suoi profili sono gestiti da altre persone, dai responsabili dei suoi rapporti con il pubblico. Un carattere imprevedibile e lunare lo definiscono le persone a lui vicine, infatti nessuno si aspetterebbe mai degli interessi tanto diversi, conoscendo Luca Laurenti solo attraverso il mondo della televisione. E lui ci tiene a mantenere la riservatezza, non vuole che il suo mondo venga violato da esterni, il suo piccolo angolo di personale tranquillità deve restare tale, incontaminato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here