Anche il noto compositore Ennio Morricone ha espresso il suo pungente parere riguardo alle persone che in questi giorni di quarantena si stanno affacciando al balcone di casa per cantare. E lo fa in maniera tutt’altro che delicata; come altre persone prima di lui, anch’egli ha espresso il suo dissenso nei confronti di una manifestazione che secondo lui è inappropriata per un momento del genere. Ha parlato del valore che la musica ha per lui, che è un qualcosa di assoluto, di elevatissimo, ma che in questo momento è stato costretto giustamente a dimenticare in quanto ci sono delle faccende decisamente più importanti di cui occuparsi.

Ennio Morricone ha avuto un figlio che è estato poco bene, per fortuna ora si è ripreso alla grande, ma la preoccupazione che ha destato nel musicista e sua moglie non è stata poca. Ecco perché è particolarmente sensibile alla situazione ed è ancora preoccupato per il modo in cui si sta evolvendo la situazione. Si è interrogato su cosa pensassero le persone che, una volta affacciatesi dal balcone hanno cominciato a cantare; e in seguito ha anche dato una risposta a tale quesito, ovvero che secondo lui tali individui pensano solo a loro stessi. Le opinioni sono alquanto contrastanti e, se il canto per alcuni è un’arma con la quale sdrammatizzare non è certamente il caso di Morricone.

Qualche giorno fa anche Beppe Fiorello fece sentire la sua voce a riguardo, colpevolizzando coloro che, questa cosa del coronavirus, la prendono troppo alla leggera. La solidarietà da parte di vip e personaggi riconosciuti dal pubblico è molta e, in questi momenti stanno dimostrando anche una grande serietà a riguardo condannando tutti quegli atti che non sono conformi al silenzioso rispetto delle vittime. La solidarietà ora come ora, resta la nostra arma più importante ed efficace.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here