Il coronavirus è sotto l’osservazione degli studiosi da mesi oramai, sin da quando c’è stata l’esplosione della pandemia, a partire dalla Cina. Ad oggi le ipotesi sullo sviluppo del virus sono molteplici, non tutte a opera di esperti, non tutte attendibili ma spesso infarcite di fake news. Secondo uno degli ultimi studi condotti, ancora in corso, il virus sarebbe il prodotto finale di un’interazione molto stretta e complicata fra animali e ambiente. Infatti inizialmente si pensava al pipistrello quale punto di partenza, come animale dal quale aveva avuto origine tutto; dopo alcune settimane l’attenzione si è spostata sul pangolino, un particolare marsupiale molto raro.

Solo in seguito i ricercatori hanno analizzato nella totalità la situazione prendendo in considerazione non solamente gli animali menzionati. Ancora non ci sono delle informazioni certe, sicure, ma gli scienziati stanno preoccupandosi del cambiamento climatico e dell’inquinamento, che potrebbero aver contribuito, non poco all’evoluzione del virus. Infatti hanno fatto notare che il boom si è verificato a Wuhan, che è una città molto inquinata, fra le prime a livello mondiale. La cosa data per certa ad ora è che il coronavirus che sta causando tanti problemi ha avuto origine da un animale, non si tratta quindi di una creazione fatta in laboratorio, come sostengono alcuni.

A tutto ciò hanno contribuito tutti i fenomeni sviluppatisi negli ultimi decenni che, se presi singolarmente potevano essere gestibili, nella loro totalità hanno avuto questi effetti devastanti. Un ruolo importante è stato anche quello degli allevamenti intensivi e quello della migrazione degli animali: si tratta in entrambi i casi di anomalie che non avrebbero dovuto verificarsi, ma che si sono sviluppate in seguito all’attività dell’uomo. Anche lo scioglimento dei ghiacciai ha un ruolo fondamentale, infatti è stato scoperto che potrebbero essere sprigionati dei nuovi e letali virus che sono ancora sconosciuti all’uomo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here