È corsa al cane per evadere la quarantena, e non si tratta di un’esagerazione in quanto a Milano è stato registrato un picco di adozioni di animali negli scorsi giorni. Come riportato dai quotidiani locali, solo durante la giornata di ieri sono stati adottati 8 cuccioli, e la motivazione è alquanto futile. La ragione per cui vengono adottati i cani è proprio la quarantena: dato che fra i motivi per cui si può uscire c’è quello di portare fuori il cane per la tipica passeggiata, molti ne stanno approfittando e, per due settimane di quarantena si sono fatti carico di un’altra vita che, una volta finito tutto, chissà dove andrà a finire.

Alcuni hanno preso cani come il pitbull combattente, un cane che di carattere non è molto facile da gestire. Per molti dei nuovi genitori adottivi avere un cane è un’esperienza del tutto nuova, quindi sono inesperti e non sono in grado di gestire i loro nuovi animali. Gli acquisti vengono fatti sul web, in maniera incontrollata e non ufficiale, mentre i canili soffrono perché alla stregua di tutte le attività pubbliche sono stati chiusi e l’attività dei volontari è stata bloccata. E mentre i cittadini continuano ad acquistare su Internet, come fanno notare i gestori del canile dei Lavini di Milano, molti sono i cani che avrebbero bisogno dell’adozione.

E anche se il cane è causa di un disturbo per i vicini o diventa ingestibile e complica la quarantena più del necessario, a nulla serve farlo presente, dal momento che l’unica cosa che importa agli acquirenti ora come ora, è una scusa per uscire di casa. Allo stesso tempo ci sono persone come gli anziani, che non possono muoversi e non hanno la possibilità di portare il proprio cane fuori per le necessità fisiologiche, ma anche per questo è stato istituito un servizio apposito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here