La deputata Michela Brambilla si è espressa su una delle questioni poste negli ultimi giorni, in particolare dai possessori di cani. La preoccupazione di questi è che, mentre si occupano del proprio animale domestico, possano essere multati perché considerati in violazione della quarantena. O peggio, altri si sono preoccupati di non poter uscire affatto con il proprio cane per necessità fisiologiche. Ecco perché Brambilla, che da sempre è nota per la sua dedizione verso la causa e per il suo amore per gli animali, ha voluto tranquillizzare i cittadini a riguardo. Infatti come stabilito dal decreto, portare fuori il cane per le sue deiezioni è assolutamente consentito in quanto necessario.

La stessa cosa si può dire per l’acquisto dei prodotti alimentari dei nostri amici a quattro zampe, che rientrano fra i beni di prima necessità di cui non si può fare a meno. Per tale ragione è permesso uscire e recarsi nei negozi dedicati a tali prodotti, per soddisfare le necessità del proprio animale. E se dovesse verificarsi qualche emergenza medica, se i nostri animali dovessero aver bisogno di cure improvvisamente, sarà consentito allo stesso modo lo spostamento, anche in macchina; l’unica accortezza da seguire in tal caso è quella di munirsi di autocertificazione che giustifichi tale uscita.

Anche la nobile attività dei volontari sarà permessa, sempre con la certificazione questi potranno portare avanti la loro attività di salvataggio degli animali meno fortunati. Potranno continuare ad occuparsi dei cani randagi nei canili e dei gatti nei gattili, sempre muniti di documento che attesti il loro ruolo. Dunque gli animali domestici abbandonati non corrono alcun pericolo e potranno essere accuditi come nella norma. Altre procedure come quella dell’adozione di animali, al momento sono bloccate e potranno tornare a essere messe in atto quando l’emergenza sarà finita. Si tratta ancora di un paio di settimane, poi è previsto un ritorno alla normalità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here