Una delle domande che molti italiani si stanno ponendo nelle ultime ore è quale tipo di uscite è possibile effettuare secondo le nuove disposizioni del governo. Si tratta di misure prese per contenere il contagio e, come ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, saranno attive per alcune settimane: se rispettate porteranno a una risoluzione più rapida dell’emergenza. Ma a questo punto, dato che è possibile uscire solo per lavoro o necessità, molti si chiedono se portare il cane fuori rientri fra tali necessità. Ebbene, fortunatamente la risposta è sì, dal momento che è una necessità fisiologica e non un’uscita di piacere.

Ovviamente però, sarà necessario restare nei pressi del proprio domicilio e limitare quanto più possibile il contatto con l’esterno. Di sicuro sarà dura, ma fra qualche tempo cominceremo a vedere i risultati di tante privazioni; quindi, i proprietari di cani possono star tranquilli e occuparsi con la massima serenità dei loro amici a 4 zampe. Ricordiamo che, per ogni uscita sarà necessario portare con sé l’autocertificazione, in cui ognuno dichiara le ragioni che lo spingono a uscire di casa in un periodo così. Quindi, che si tratti di fare la spesa o di portare il proprio cane fuori, bisognerà renderlo noto su carta.

La buona notizia è che, mentre tutti i negozi non necessari nell’immediato saranno chiusi, i negozi per animali rientrano fra le categorie di esercizi che resteranno aperti. Quindi, i nostri cani domestici non hanno nulla da temere, non mancherà loro nulla fino alla fine della quarantena. Tuttavia, sarà bene seguire delle accurate norme igieniche, ora più che mai soprattutto nei confronti degli animali. È importante spazzolare spesso il pelo per evitare l’accumulo e la proliferazione di animali e, al rientro dalla passeggiata all’esterno, bisogna pulire le zampette del cane prima che questo entri in casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here