Ancora ci sono molti animali da salvare in Australia, sebbene l’allarme sia passato, così come la tragica notizia degli incendi. Le ripercussioni però ci sono e sono tante, a spese delle piante e degli animali vittime delle fiamme; ancora sono discordanti i pareri a riguardo. Secondo molti esperti in materia gli animali rimasti uccisi dal disastro si aggirano attorno al miliardo di esemplari. Secondo altri invece, dopo settimane e settimane dal termine degli incendi, non è ancora possibile fare una stima esatta degli animali che sono stati uccisi o che sono rimasti danneggiati dalle fiamme. Ma per fortuna a dare una mano nelle ricerche c’è un esperto a disposizione delle forze dell’ordine.

Si tratta di Douglas Thron, che con la sua attrezzatura professionale ha dato una svolta alle ricerche. Grazie ai suoi droni, può espandere il campo di ricerca senza recarsi in prima persona in luoghi che potrebbero essere pericolosi per un essere umano. Grazie al suo lavoro sono stati tratti in salvo moltissimi esemplari di koala, canguro e altri mammiferi che, o erano rimasti intrappolati in luoghi impervi o rischiavano di morire di fame. Le fiamme infatti hanno distrutto tutte le provviste a disposizione, per alcuni animali la fonte principale della loro dieta.

Thron si è recato sul posto da San Francisco avendo bene in mente il suo obiettivo, ovvero quello di mettere in salvo il maggior numero di animali possibile. Sul suo profilo Instagram si possono osservare tutti i suoi filmati girati in Australia, sin da quando c’erano le fiamme. Il lavoro continua, giorno e notte, grazie ai droni e alle telecamere a raggi infrarossi Thron è in grado di trovare i suoi obiettivi anche fra le fiamme o al buio. Insieme ai pompieri e ad altri volontari sta svolgendo un gran lavoro per fare una reale differenza nel salvataggio degli animali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here