L’arte di arrangiarsi mista a un senso di sopravvivenza: questi due fattori hanno garantito la vita a due cuccioli del Minnesota. La mamma è stata chiamata Snowbelle, e ha davvero fatto l’impossibile per salvare i suoi due cuccioli; il territorio degli Stati Uniti, in particolare lo stato del Minnesota è soggetto a forti nevicate durante la stagione invernale. Lo spettacolo è molto bello, ma purtroppo non è alla portata di tutti, soprattutto dei piccoli cuccioli che non sono ancora in grado di affrontare l’ambiente esterno in piena autonomia. Ecco come i due piccoli stavano rischiando la vita, consumati dal gelo e dalle basse temperature, ma la mamma ha avuto un’idea molto semplice per salvarli.

Non ha trovato riparo in alcun modo, nonostante un’accurata ricerca, così Snowbelle, come è stata ribattezzata da coloro che l’hanno trovata, è stata costretta a costruire una cuccia fatta di ghiaccio. Nel frattempo proteggeva i suoi piccoli con il proprio corpo, garantendo loro una copertura e allo stesso tempo una fonte di calore affinché non morissero assiderati. Ma una soluzione così, nonostante fosse molto buona dal punto di vista pratico, non poteva durare molto, in quanto il ghiaccio si sarebbe sciolto molto velocemente. E qui è intervenuta anche la fortuna per i cuccioli e la loro mamma, infatti c’è stato qualcuno che da lontano ha notato i cuccioli e li ha portati in un rifugio vicino.

Si tratta del Red Lake Rosie’s Rescue, che ha adottato con piacere la famiglia di cani. I responsabili del rifugio non si spiegano come sia stato possibile che una cagna come Snowbelle abbia resistito tanto sotto il gelo, infatti negli ultimi giorni produceva meno latte del solito. È stata trovata appena in tempo, ma al momento non è chiaro il modo in cui sia finita tra la neve del Minnesota e non si conoscono i precedenti proprietari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here