Gli orsi polari sono animali bellissimi, nell’immaginario collettivo li vediamo immersi nella loro vita fra i ghiacciai, tranquilli nelle zone del Circolo Polare Artico. E se non interveniamo per fermare il cambiamento climatico che sta portando allo scioglimento dei ghiacciai accadrà proprio questo, ovvero gli orsi polari resteranno solo nella nostra immaginazione. Oramai tali esemplari stanno diventando sempre meno a motivo del cambiamento della temperatura anche ai poli, sono il simbolo della crisi del secolo. Anche il luogo più freddo del mondo per antonomasia “si sta riscaldando” e, nonostante lo scetticismo di alcuni a riguardo – si tratta di una minoranza – il pericolo è reale.

Mentre l’attenzione del grande pubblico è distorta ed è stata spostata sul coronavirus, tutti sembrano aver dimenticato che è in atto un cambiamento irreversibile, le cui conseguenze potrebbero essere disastrose. Gli orsi polari come è ben risaputo vivono fra i ghiacci, ma non si tratta di una scelta facoltativa: sono animali la cui natura prevede un determinato ecosistema. Ecco perché lo scioglimento dei ghiacciai rappresenta un serio problema che mette a repentaglio l’esistenza dell’intera categoria. L’intera vita degli orsi si svolge nei ghiacciai, dove tali animali si nutrono, si moltiplicano e si cibano nel loro habitat naturale.

Ma negli ultimi mesi è accaduto qualcosa di allarmante, ovvero c’è stato un drastico calo nella popolazione di orsi polari. Sono stati monitorati oltre 300 esemplari, e gli studiosi hanno scoperto osservandoli nel corso dei mesi, che sono andati incontro a un progressivo dimagrimento. Con lo scioglimento dei ghiacciai infatti hanno difficoltà a muoversi e a procurarsi da mangiare: ecco perché hanno perso peso gradualmente. L’ambiente poco favorevole inoltre scoraggia la loro procreazione, così che è diminuito anche il numero di nuovi cuccioli nati. Siamo di fronte a quella che potrebbe diventare l’estinzione di tutti gli orsi polari, le cui condizioni continuano a deteriorare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here