In Cina continua la psicosi per il coronavirus: ma stavolta al centro del mirino ci sono gli animali domestici, che come è stato dimostrato con la diffusione del virus non c’entrano nulla. Tuttavia la paura collettiva sale giorno dopo giorno e i cittadini letteralmente non sanno più con chi prendersela, così hanno deciso di sfogare la propria aggressività contro cani e gatti, ritenendo che siano loro i responsabili della diffusione del terribile virus. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito infatti che non esistono prove che dimostrano un coinvolgimento degli animali domestici, eppure questo non sembra affatto fermare le azioni di alcuni cittadini.

Questi ultimi si sono ben organizzati in squadroni che in maniera molto violenta hanno lo scopo di abbattere i cani che si trovano per strada. Così sul web si sono diffuse le immagini di questa terribile strage ingiustificata, di una crudeltà senza eguali. Gli squadroni si sono organizzati in gruppi, si sono muniti di armi e di bastoni e si sono messi alla ricerca dei poveri animali, che vengono uccisi senza pietà, senza tener conto di quanto detto dalle autorità competenti. Si possono vedere i cani che ignari di tutto, vengono rincorsi e catturati dai gruppi irosi di cittadini, che poi li colpiscono con i loro bastoni fino a ucciderli.

Si possono udire le urla strazianti degli animali che vengono ingiustamente colpiti fino alla morte: tentano di scappare dagli aggressori, ma nonostante ciò non possono sfuggire al loro destino. Ecco come si è sviluppato il panico in Cina, dando luogo a un massacro crudele e immotivato che cresce in maniera proporzionale al numero di contagi. Infatti negli ultimi giorni il numero di infetti è cresciuto molto velocemente, ecco perché la paura non fa che aumentare. Comunque la speranza è che nei prossimi giorni ci sia una maggiore consapevolezza da parte della popolazione che possa evitare inutili sofferenza a tutti.

1 COMMENT

  1. Non mi stupisco che se la prendono con i cani che sono indifesi visto poi che per loro cultura li mangiano anche non sara’ magari che tutte queste malattie che provengono (quasi sempre) da quelle latitudini sono dovute al fatto che loro propio per loro cultura mangiano tutto o quasi? E dico propio per un fatto di igiene io non sono mai stato in Cina ma dalle immaggini che si vedono in tv non mi sembra che siano propio un esempio di pulizia e igiene.Mi dispice dire quello che sto per dire non sono assolutamente razzista ma non ho mai nutrito una grande simpatia per questo popolo che sta occupando il mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here