Un errore di distrazione che ha portato ad una tragedia, con la morte di una bambina di soli tre anni. questa storia arriva da un piccolo villaggio indiano e la vicenda che ha dell’orrorifico si è consumata all’interno di una mensa scolastica. Una bimba di tre anni è caduta in un pentolone contenente del curry bollente, riportando ustioni gravissime su tutto il corpo. È stata portata in ospedale, ma i medici non hanno potuto fare molto per lei e, nonostante tutti gli sforzi possibili per salvarle la vita, la piccola si è spenta questa settimana, nello sconforto della sua famiglia.

Ora sono in corso le indagini per stabilire di chi fosse la responsabilità: nella cucina della mensa c’era il cuoco, ma era tutt’altro che attento alle pietanze che era in procinto di preparare. Anzi, nel momento dell’incidente stava ascoltando la musica con le cuffiette, cosa che non gli ha permesso di sentire le urla di aiuto. Forse avrebbe potuto impedire il disastro, la morte di una bimba così piccola: lei si trovava lì con il fratellino, entrambi intrufolati in un modo che è ancora da chiarire per le forze dell’ordine. Poi, quando il fratello l’ha vista morire sotto i suoi occhi nell’acqua bollente ha cominciato a urlare, ma è rimasto inascoltato.

Il cuoco continuava a ignorarlo, così è uscito nei corridoi disperato, fino a quando non ha trovato qualcuno disposto ad aiutarlo, qualcuno che dopo aver scoperto una bambina ricoperta di ustioni le ha fatto ricevere delle cure, che purtroppo non sono servite. Ora sono sotto inchiesta sia il cuoco che il preside della scuola: è stato scoperto che i due bambini non erano neppure allievi, quindi la loro presenza in cucina era del tutto ingiustificata. Ancora è da chiarire come sia stato possibile un evento del genere e come i due si siano introdotti nel locale.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here